Banner

Sezione Multimediale

Cerca nel sito

Feed RSS

Sondaggio

Conosci la rivista "INNOVITATE"?



Risultati

Di cosa parla il numero di maggio 2012 della nostra rivista?

  • PDF

 

La monografia del Prof. Eraldo Leardi apre il numero di maggio della Rivista “In Novitate”. Il docente fornisce, in proiezione sincronica e diacronica, una visione di Novi e del suo territorio dalle più lontane origini all’attualità. Una “novesità” intesa non come chiusura nelle nostalgie del localismo, ma come approccio realistico alle vicende del passato e come oggettiva riflessione sulle prospettive del futuro.

 

L’architetto Daniela Barbieri conclude il suo studio sulla residenza urbana dei Durazzo soffermandosi nel caso specifico sulle suggestioni – tuttora percepibili - del giardino acclive lungo la collinetta del castello. La monografia si avvale anche di immagini inedite degli interni e di alcune testimonianze fotografiche di reperti di pregio storico,  artistico, da tempo scomparsi.

rivista innovitate

L’articolo di Dino Bergaglio si sofferma su Francesco Carenzi, comandante generale dell’Arma dei Carabinieri e nel 1891 sottosegretario di Stato. Bergaglio fissa l’attenzione su alcuni particolari che testimoniano il rapporto privilegiato dell’alto ufficiale con la sua città natale.

Davide Arecco ripercorre la tormentata vicenda esistenziale e scientifica di Pietro Giannone, insigne intellettuale. Il suo approccio problematico e la sua interpretazione non conformista dei valori dell’occidente cristiano gli provocarono la scomunica. Fuggiasco da Venezia a Modena, raggiunse fra mille difficoltà gli Stati Sardi, ma il governo di Torino lo privò comunque della libertà per il resto della vita. Prezzo pagato da Pietro Giannone per una scelta di libertà più autentica.

Dino Oddone ci racconta un’altra vicenda della sua amatissima Predosa, l’installazione di un “nuovo organo” nella parrocchiale. Un piccolo mondo in cui nella musica di un organo vede  anche la celebrazione del progresso e un salto di qualità, inteso come compimento di un desiderio, forse di un voto.

Dario Grassi, da Pozzolo, recupera le tracce di antiche costruzioni del territorio, le “trunere”, case in terra battuta di cui restano indizi consistenti nell’area meridionale della provincia di Alessandria. Edifici ancora in parte utilizzati,  all’occhio ora difficilmente individuabili dopo le radicali ristrutturazioni, ma che non hanno perso i vantaggi della coibentazione riscontrabili in quella tipologia costruttiva.

Nella rubrica “Storia e memoria del Novecento” Sergio Pedemonte e Francesco Tuo ci narrano, attingendo prevalentemente a documentazione primaria, due tragici eventi accaduti ad Isola del Cantone nel 1944: l’uccisione del Curato, Don Franco Repetto, e una famiglia distrutta dalle iniquità della guerra.

Il “Dossier” è a cura di Michele Guerci e Mauro Valerio Pastorino; essi tracciano una cordiale biografia di Arrigo Boccioni, la cui attività nell’ordinamento e nella catalogazione di numerosi archivi del territorio meriterebbe di essere meglio conosciuta. Il Boccioni riordinò  ben 55 archivi, fra cui numerose giacenze documentali delle parrocchie di Valle Scrivia e Valle Borbera incluse nella Diocesi di Tortona. Un’impresa imponente e preziosa, che gli meritò il diploma “Pro Ecclesia et Pontifice”, conferito allo studioso da S.S. Giovanni Paolo II.

La rivista propone, nelle pagine finali, le consuete rubriche. Per la letteratura dialettale, Dino Bergaglio presenta alcune locuzioni e proverbi di Novi e Tassarolo; Francaurelia Cabella traccia un ricordo poetico di Santo Debenedetti, pittore di romantica ispirazione. Da Pasturana, Remo Masino ricorda le tradizionali “feste della leva” e l’estate radiosa lungo il Rio; nonna Gina infine (Teresa Bozzone) ci suggerisce due ricette, semplici ma di provata seduzione. Chiudono la rivista le recensioni di alcuni libri pervenuti alla redazione, e la rubrica Fatti e Persone.

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Luglio 2012 17:02