Banner

Sezione Multimediale

Cerca nel sito

Feed RSS

Sondaggio

Conosci la rivista "INNOVITATE"?



Risultati

  • PDF

Il Premio Torre d’Oro, istituito dal Centro Studi “In Novitate” Onlus, conferito a persone fisiche o giuridiche novesi che nella loro professione si distinguono nel mondo dell’arte, della cultura, dello sport e del volontariato, contribuendo al progresso economico e civile della città di Novi Ligure, quest’anno sarà assegnato all’attore Claudio Bisio.

Claudio Bisio

 

Molte le motivazioni per questo prestigioso riconoscimento, le quali saranno illustrate come da tradizione, la mattina di domenica 25 settembre 2016, alle ore 10,30, presso il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure. Il Premio, giunto alla XXXII edizione, si avvale del patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Alessandria, del Comune di Novi Ligure, e della preziosa collaborazione del Centro Orafo fratelli Ghio di Serravalle Scrivia.

Claudio Bisio, nasce a Novi Ligure nel 1957. Con la famiglia, giovanissimo, si trasferisce nel milanese, ma mantiene saldo il legame affettivo con Novi ed il Novese. A Milano, già nei primi anni Ottanta, il talento del giovane Bisio, nel recitare e nel ballare, è apprezzato dal regista Gabriele Salvatores il quale lo scrittura per il film “Sogno di una notte d’estate”. Nasce così un solido rapporto professionale e di amicizia i cui primi frutti sono “Nemico di classe”, “Amanti” e “Comedians”. È l’inizio per Claudio Bisio di un’ammirevole carriera. Un curriculum vitae che vanta storiche collaborazioni con personaggi illustri e molte affermazioni, in spettacoli teatrali, in film di successo, nella conduzione di programmi televisivi. Senza trascurare il suo aver prestato la voce nel doppiaggio di fantastici personaggi dei cartoons, l’aver espresso la sua creatività, il suo estro nell’editoria, nella musica ed in ambito pubblicitario. Non ultimo, il suo impegno in campo sociale ed umanitario.

Molti e prestigiosi i riconoscimenti attribuiti al novese Claudio Bisio che di seguito accenniamo.

A Sorrento nelle Giornate Professionali del Cinema ogni anno è assegnata la Chiave d’Oro del Successo agli interpreti di film che hanno conquistato, nella stagione cinematografica in corso, il maggiore box office. Claudio Bisio ritira, il premio nel 2007, grazie al film “Natale a New York”. Nel 2010 si rinnova il riconoscimento per il film “Benvenuti al Sud”, altrettanto accade nel 2012 per “Benvenuti al Nord”.

Nel 2008, il 22 gennaio a Roma, Claudio Bisio e Vanessa Incontrada ricevono nell’ambito del Gran Premio dello Spettacolo per i dieci anni di successi registrati dalla prima messa in onda televisiva di Zelig, il Telegatto di Platino. Sempre a Roma, il 31 ottobre, al Festival Cinematografico, il film “Si può fare”, diretto da Giulio Manfredonia che vede Claudio Bisio protagonista, è presentato come film Fuori Concorso.

Nel 2009, il 7 maggio al Quirinale nella cerimonia di presentazione ai premi David Di Donatello Claudio Bisio è tra i candidati doppiamente invitato. Concorre sia con il sopra citato film “Si può fare”, come miglior attore protagonista, sia con il film “Ex” di Fausto Brizzi, miglior attore non protagonista. La manifestazione vede la vittoria del film “Si può fare” per la categoria David giovani, nella quale una giuria di giovani delle scuole superiori e delle università decreta il miglior film. Sempre nel 2009, il 9 novembre, al Quirinale, il Presidente Giorgio Napolitano consegna a Claudio il premio Vittorio De Sica per il Cinema Italiano.

Nel 2010, il 3 luglio a Spoleto, al Festival dei Due Mondi, a Claudio Bisio è consegnato il Premio Martini alla Versatilità. Il 24 luglio a Pescasseroli una giuria qualificata, composta da Ettore Scola, Dacia Maraini, Ernesto Paolo Alba, Doriana Leondeff, Silvia Scola, Riccardo Milani e Marco Risi attribuisce e a Claudio Bisio la prima edizione del Premio Age.

Nel 2012, il 28 maggio TVN Media Group in occasione della 25ma edizione Gran Prix attribuisce a Claudio Bisio il riconoscimento “Protagonista della Comunicazione”.

Nel 2013 anche la Cina apprezza le eccellenze del novese Claudio Bisio. Nell’annuale Festival Golden Rooster & Hundred Flowers a Wuhan è premiato come miglior attore per il film “Benvenuto Presidente”.

Nel 2014, il 28 giugno Claudio Bisio è all’Aquila per ritirare il premio Festa della Creatività. Claudio non trascura di sottolineare che questa comunità colpita dal terremoto, con grandissimo coraggio e fatica immane lavora per ricostruire legami e vita quotidiana.

Ammirevole è l’attenzione di Claudio Bisio verso il mondo studentesco ed il suo impegno nel solidale. Da citare le sue partecipazioni alle diverse assemblee di studenti, tra cui quelle promosse dall’Associazione Sulle Regole di Milano. Dove Bisio, affiancato da Gherardo Colombo,  approfondisce con i giovani studenti temi:  “Come siamo messi con le regole” (nel 2013), “Libertà, regole e trasgressioni” (nel 2014). Né va dimenticato che Claudio Bisio è stato testimonial della campagna nazionale NoiNo contro la violenza maschile sulle donne, che l’8 marzo 2014 ha ricevuto una Targa di rappresentanza consegnata dall’allora Presidente Napolitano durante una cerimonia ufficiale al Quirinale; o che con l’amico di sempre Sergio Staino nel 2013 al teatro Verdi di Pisa ha condotto un omaggio a Giorgio Gaber per sostenere il progetto teatrale del locale carcere Don Bosco.

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Luglio 2016 14:53